Loading....

Guarda il Video Appello
al Presidente
Mattarella

Ilaria è detenuta da febbraio 2023 in un carcere di massima sicurezza a Budapest, in Ungheria, in condizione disumane.
In occasione delle udienze viene tenuta al guinzaglio da un poliziotto e spostata con mani e piedi legati da una catena.

Ilaria rischia sedici anni di carcere poichè accusata, durante una manifestazione neonazista, di aver fatto parte di un gruppo di persone che hanno effettuato un’aggressione in cui due uomini hanno subito lesioni, guarite in cinque-otto giorni. Una sproporzione inaccettabile.

0
Firme Raccolte, obiettivo 150.000

Per sostenere il rimpatrio di Ilaria Salis PUOI FIRMARE ANCHE TU la petizione

COMITATO ILARIA SALIS

A tutela dei Diritti Umani

Lo scopo del comitato è garantire che i diritti di Ilaria siano adeguatamente tutelati e che le sanzioni previste per i reati commessi, qualora fosse effettivamente accertata la colpevolezza di Ilaria, siano proporzionate alla relativa modestia dei fatti contestati.

Il comitato perseguirà il suo scopo in modo bipartisan e senza alcuna connotazione politica. I membri del comitato svolgono la propria attività pro bono. Il Comitato coordinerà una raccolta firme per sensibilizzare le istituzioni italiane al fine di trasferire la gestione delle misure cautelari in Italia e ulteriori iniziative a supporto.

Diffondi la Locandina
per Sensibilizzare l’Opinione Pubblica

Vuoi fare qualcosa per la causa? Stampa la locandina e falla affiggere in posti pubblici vicini a te in modo che si aumentino le firme.

Sei un opinion leader e vuoi aiutarci?

Mandaci un Video

Inviaci un video messaggio di pochi secondi per riportare Ilaria in Italia, a supporto dei Diritti Umani e condividilo sui tuoi canali di riferimento. In tanti lo hanno già fatto.

Appelli Online 27di 100

Sei un Politico?

Condividi il Nostro Appello

Leggi la Lettera degli Eurodeputati al Ministro degli Affari Esteri